La gravidanza, il parto e il diventare genitori sono tra i più grandi e profondi cambiamenti nella vita di una persona: rappresentano la tappa evolutiva più intensa dopo quella dell’adolescenza, il cui vissuto dura nella memoria. E’ un argomento di lunghe confidenze tra neo mamme e donne in attesa.🤰 Ho parlato ore con donne sconosciute, raccontando e ascoltando i numerosi aneddoti della sala parto e del travaglio, o del ginecologo/a di turno…😊🤱🤰

Dicono che accogliere e vivere la nascita di un bambino sia uno degli eventi più sconvolgenti della propria vita e per certi aspetti il più esaltante. E’ proprio vero! Chiunque te lo può confermare  😊

Si dice anche che la nascita crei la possibilità di perpetuare se stessi e di avere un’altra possibilità di vita…non so se sia vero, ma di certo te la sconvolge, soprattutto se non sei preparata!

Per questo e altri motivi, ho pensato che organizzare degli Incontri di Preparazione alla gravidanza, al parto e alla vita da neo genitori fosse una cosa “buona e giusta”, da fare sia come Psicologa che come Donna-Mamma  😁.

Perché fare un Corso pre parto?

Ho studiato la gravidanza da un punto di vista psicologico, ho letto libri sull’argomento e nel 2018 mi sono formata in “METODOLOGIA DI CONDUZIONE IAN (Incontri Accompagnamento alla Nascita), presso la sede M.I.P.A. a Brescia, con la famosa Piera Maghella.

Diversi studi  hanno dimostrato che Incontri di preparazione al parto e alla nascita riducono significativamente il ricorso ad analgesici durante il travaglio, riducono lo stress, stimolano la futura madre e la sua famiglia a un modo di vivere più realistico e meno idealizzato, e diminuiscono in modo comprovato i rischi in gravidanza e durante il  parto.

Sono convinta che i Corsi di preparazione al parto possano rappresentare un servizio molto importante di prevenzione  primaria per la gravidanza, il parto, e il dopo parto. 

Cosa succede tra il concepimento e la nascita?

Tutto il periodo della gravidanza, del parto e l’iniziale vita con il bambino rappresentano un periodo di cambiamenti, di estrema apertura e vulnerabilità, soprattutto per la donna (la protagonista principale), che rimane la primaria figura di attaccamento per il bambino, e colei che generalmente rimane a casa per accudirlo,

Quali sono le conseguenze?

  • fisiche e fisiologiche per la donna, perché è lei che ” ospita” per 40 settimane il bambino e poi lo partorisce e lo allatta;
  • emotive, perché tutto cambia per la donna e per la coppia, e il cambiamento porta forti emozioni, contrastanti e anche ambivalenti; si parla di innamoramento tra la madre e il bambino, di amore incondizionato, ma anche di paura di non essere abbastanza brave/i o adeguate;
  • relazionali, in quanto modificano il rapporto di coppia e, se ci sono altri figli, la famiglia cambia completamente. Vi è quindi la necessità di riadattare gli equilibri (dinamica relazionale) di tutti quelli che ruotano intorno a questo evento;
  • mentali, perché si deve fare spazio a nuovi ruoli: di madre, di famiglia, di figlia, di amica, di lavoratrice ecc.;
  • sociali e persino economiche, perché un figlio comunque comporta un cambiamento di ruolo (“sono la mamma/il papà di…”) e anche delle spese. Forse perfino una casa nuova…

Quali sono i bisogni, le aspettative e gli obiettivi di un Corso Pre-Parto?

Lo scopo di un Corso Pre-Parto e’ quello di contribuire a rispondere alle numerose domande, dubbi e ansie dei futuri genitori, ad incoraggiare la donna, il suo partner e le coppie ad assumersi la responsabilità della propria salute e del proprio bambino; ad incoraggiarle a sviluppare nuove conoscenze, atteggiamenti e abilità di vita meno idealizzate.

Nel frequentare un Corso, inoltre, vi è la possibilità, soprattutto per la donna, di conoscere altre donne “come lei” e creare dei legami importanti, di sostegno e condivisione. 🤰🤰🤰🤰

Durante gli incontri Pre Parto c’è un accompagnamento globale della madre, del padre se presente, dai primi mesi di gravidanza fino al parto e oltre; il Corso si propone come un punto di riferimento forte per prevenire ed elaborare i possibili problemi (sia fisici che emotivi) della gravidanza, del parto e del post parto. La figura principale e la più esperta è l’Ostetrica. A volte viene consultata anche una Psicologa, in casi particolari, su richiesta della donna.

Troppo spesso ci si dimentica che la gravidanza e il parto hanno una durata limitata nel tempo. Il Post parto invece dura molto di più, e a volte può essere difficile.

Ho scritto un articolo sull’argomento http://www.elenaminnaja.it/2018/10/25/baby-blues-e-depressione-post-partum-parliamone/

Anche i padri spesso sono invitati a partecipare e la loro presenza è preziosa per le compagne 💪 .

Aspettative

Le aspettative più comuni  rispetto ad un Corso delle future mamme e papà si possono riassumere in questi punti:

  • Ricevere informazioni sulla gravidanza, sul parto e sul dopo parto;
  • Sapere cosa fare durante la gravidanza e durante il parto, ma anche quando il bambino torna a casa con loro;
  • Fare qualcosa insieme come coppia, per rinsaldare il legame;
  • Avere meno ansie e paure durante la gravidanza e dopo;
  • Sapere come gestirsi a casa e in ospedale;
  • Sapere che cosa fare in pratica, dopo il parto, con il bambino.

Gli Incontri servono anche a creare un contesto psicologico di ascolto e sostegno, che renda possibile l’espressione dei bisogni psicologici della donna nel difficile lavoro del diventare madre; si propongono come un’esperienza unica che la donna (insieme al suo uomo e ad altre donne e/o coppie) fa per trovare quello di cui ha bisogno, per vivere al meglio l’esperienza di quella particolare e unica gravidanza e nascita, in tutte le sue forme.

Obiettivi

Si possono riassumere gli obiettivi degli Incontri di preparazione alla nascita in questi punti:

  • Offrire uno spazio di condivisione sociale; 
  • Promuovere la salute, offrendo strumenti di sostegno ed elaborazione negli imprevisti;
  • Attivare consapevolezza (percettiva, corporea, emotiva e cognitiva) e far emergere quanto già c’è nel patrimonio personale, rafforzando l’autostima nelle proprie risorse:
  • Dare significato (mediante informazioni anche tecniche e basate su evidenze scientifiche) alle esperienze che si vivono;
  • Promuovere capacità assertive, di presa di responsabilità, di mediazione e di scelta, soprattutto nel momento del parto in ospedale .

Gli Incontri sono quindi un momento di riflessione su se stesse e di confronto sia con il partner che con gli altri del gruppo, per capire  che i propri sogni, aspettative, paure, sono proprie anche delle altre donne e/o coppie; che  ci sono modi diversi per viverle  e affrontarle perché ogni donna è diversa e ogni gravidanza è unica; perché il bagaglio d’esperienze è diverso per ognuno; per avere l’opportunità di ascoltarsi e ascoltare, imparando ad esprimere le emozioni senza censure o pregiudizi.

Donne e Autostima

Dare la possibilità alle donne in gravidanza di sperimentare tutto questo, rende gli Incontri di Preparazione alla Nascita una specie di palestra per il rafforzamento dell’autostima. 

L’obiettivo forse più ambizioso degli Incontri di preparazione alla nascita, è quindi quello di favorire e rafforzare nella donna l’autostima, permettendole di assecondare le esigenze del suo corpo, fidandosi del proprio intuito, e quindi scegliendo cosa è meglio per lei.

Se la donna impara ad avere fiducia in se stessa, nel suo corpo e nella sua relazione con il bambino, impara anche a scegliere cosa è meglio per sé e per il proprio bambino, e a difendere le sue scelte quando altri cercano di imporre le proprie; a superare quel senso di inadeguatezza che spesso mortifica e sfinisce le donne. 

In questo modo la donna, insieme al suo uomo, diventa protagonista reale e a tutti gli effetti dell’evento nascita e del parto, con una partecipazione non più passiva ma attiva, ed un maggior coinvolgimento emotivo, anche del partner. 

Cosa si impara?

Durante gli Incontri, la coppia viene aiutata ad affrontare con serenità e consapevolezza maggiore le sofferenze del travaglio e del parto, imparando tecniche di movimento e di massaggio utili nei momenti di dolore.

Si imparano tecniche di visualizzazione per gestire sia il parto che l’allattamento, ma anche il rapporto in utero madre-bambino.

Si impara anche come gestire i cambiamenti nelle relazioni familiari e nella propria coppia.

Si imparano molte cose, in compagnia di altre donne e uomini, e con il sostegno della Ostetrica (e a volte di una Psicologa).

Quanto dura un Corso Pre parto? Cosa si fa?

Da un punto di vista pratico, esistono diverse tipologie di Corsi/Incontri. Ci sono Corsi che prevedono 6/8 incontri a cadenza settimanale o quindicinale, della durata di 2 ore circa ciascuno. E altri che sono “aperti”, cioè a ciclo continuo. Esistono anche Corsi che durano uno o due weekend.

Tutto dipende dal luogo di residenza e da cosa organizzano le ostetriche e gli ospedali della propria zona.

Quando si può iniziare un Corso?

Anche questo dipende dall’offerta disponibile sul proprio territorio. Ognuno può scegliere quale Corso frequentare e quando. Prima si comincia e meglio è!