Nella Psicoterapia di Coppia valgono le stesse regole generali della Psicoterapia Individuale (puoi trovarle qui ) ma con le logiche differenze dovute al numero di persone coinvolte nella Terapia. Non si parla più di un individuo ma si parla di una Coppia di individui. Che a loro volta sottendono altri individui facenti parte delle rispettive famiglie di origine; e qui tutto si fa più complicato…ma anche più stimolante.

Partiamo dalle origini della coppia: due persone si incontrano, chiamiamole Valentina e Claudio (ma potrebbero anche chiamarsi Valentina e Maria, o Claudio e Mario…), si piacciono e decidono di “mettersi insieme”. Questo è il momento della Formazione della coppia, è il periodo dell’innamoramento, dell’attrazione fisica e dei “ti amerò per sempre”.

Questo periodo bellissimo e pieno di cuoricini ha una durata limitata e poi la coppia entra in una fase di maggiore conoscenza reciproca, di maturità e di confronto con la realtà, oserei dire. La fase in cui si idealizza l’altro termina e si devono fare i conti con un rapporto più maturo, basato su quello che realmente è importante per ognuno . Se la coppia si sente sicura dei propri sentimenti e di quelli dell’altro, se riesce a comunicare e a fidarsi dell’altro, allora va avanti e (generalmente) si sposa. Se tutto continua ad andare bene e tra i due c’è armonia, e se entrambi sentono il bisogno di ampliare la famiglia, possono decidere di avere uno o più figli, magari di cambiare casa (e macchina) o lavoro e città. Possono succedere tante belle cose. I figli crescono e a loro volta lasciano la famiglia di origine per crearsene una loro. La coppia iniziale può quindi avere dei nipotini  e portarli al parco giochi, andare in pensione e decidere di viaggiare, passando gli ultimi anni della loro vita in una casetta al mare, facendo lunghe passeggiate….

Oppure no

Siccome la relazione di coppia è dinamica, si evolve, richiede impegno e capacità di adattamento sia reciproco sia davanti agli eventi della vita, può andare incontro ad alcuni problemi in una qualsiasi fase della loro storia (quello che si chiama il Ciclo di Vita). E allora bisogna correre ai ripari!

Ci sono dei segnali che indicano se e quando intraprendere una Terapia di Coppia. Vediamoli.

Quando è consigliata la Terapia di Coppia?

  • quando i litigi diventano più frequenti, senza un motivo specifico o importante
  • quando cominciano ad esserci dei giochi di potere tra i partner
  • quando i partner non riescono ad accordarsi su questioni di vita quotidiana familiare: es. le vacanze, i lavori di casa, le commissioni, ecc.
  • quando non c’è accordo sull’educazione dei figli
  • quando i partner litigano spesso davanti ai figli
  • quando uno dei due partner, o entrambi, ha la sensazione di essere trascurato e/o non ascoltato nonostante le sue lamentele
  • quando uno dei due partner, o entrambi, sente che non ha piacere di rientrare a casa e non si spiega il perchè
  • quando all’interno della coppia c’è stato un tradimento fisico o emotivo
  • quando uno dei due partner, o entrambi, ha la netta sensazione che qualsiasi cosa dica o faccia possa scatenare la rabbia dell’altro ; e quindi si controlla, ha paura
  • quando la voglia di stare vicini diminuisce drasticamente e i rapporti sessuali sono svogliati o assenti.

In tutti questi casi la Psicoterapia di Coppia è una possibilità concreta di una risoluzione dei conflitti e di una ricerca di un nuovo equilibrio tra i partnerUn intervento precoce e tempestivo, richiesto da entrambi i partner, spesso porta la coppia a risolvere in breve tempo i suoi problemi e a trovare le strategie giuste per restare insieme in un modo nuovo e più funzionale al loro benessere.

Quali sono gli obiettivi della Terapia di coppia?

Gli obiettivi della Terapia vengono discussi insieme al Terapeuta durante le prime sedute con i partner, e a volte individualmente (a discrezione del Terapeuta);  il T. ascolta entrambi i partner e le loro “richieste” o “lamentele”; a volte le ferite che i partner si sono provocati sono troppo profonde e la Terapia può solo aiutare i partner a separarsi in maniera rispettosa e indolore (per quanto possibile). Altre volte invece la coppia, insieme al Terapeuta, riesce ad individuare le aree di crisi e ad affrontarle in modo da trovare nuovi modi di comunicare e di stare insieme. Si può quindi dire che gli Obiettivi della Terapia di Coppia sono:

  1. Scoprire delle modalità di comunicazione migliori e più funzionali tra i partner;
  2. Permettere ad entrambi i partner di esprimere la propria identità e le proprie emozioni all’interno della coppia;
  3. Definire spazi e confini della coppia;
  4. Se vi sono difficoltà nella sfera sessuale, trovare un equilibrio per quanto riguarda la qualità della sessualità (frequenza dei rapporti, livello di desiderio, richiesta di intimità, ecc.);
  5. Fornire ai partner una chiave di lettura diversa e più utile dei comportamenti propri e dell’altro nei momenti di crisi (litigi, fraintendimenti, malessere, allontanamento fisico…);
  6. Trovare nuove risposte e strategie per poter stare insieme in maniera più serena e senza conflitti e magari ritrovare i motivi che hanno portato i due partner ad innamorarsi;
  7. Migliorare l’autostima dei partner;
  8. Fare in modo che i partner comincino ad avere delle condotte positive maggiori (magari proporre uscite, gite, aperitivi, ecc.);
  9. Eventualmente, aiutare la coppia a separarsi…

In conclusione 

Il Terapeuta e i componenti della coppia lavorano insieme in un clima di reciproco ascolto e collaborazione (l’Alleanza terapeutica) e , alla luce della storia personale e familiare dei due partner e alla luce di tutto quello che è emerso durante gli incontri , cercano di riportare l’equilibrio precario in cui si trovava la coppia, verso un equilibrio più funzionale ad essa. Ciò può richiedere più sedute a frequenza quindicinale, della durata di poco più di 60 minuti. Ma ne vale sicuramente la pena.

Se vuoi avere informazioni maggiori, puoi mandarmi una mail all’indirizzo:

info@elenaminnaja.it

Puoi fissare un incontro chiamandomi al numero:

338 3833521

Se vuoi sapere dove sono leggi qui, troverai anche una mappa.