Conosci la Comunicazione attiva in famiglia?

Ti sei mai chiesto/a quali siano i fattori chiave per creare una famiglia straordinaria?

Uno è sicuramente la Comunicazione Attiva.

“Due cose fondamentali che potete dare ai vostri figli sono le vostre orecchie e le vostre parole”

Uno dei punti di forza di una famiglia “sana” è una comunicazione attiva, un dialogo che tenga in considerazione il bisogno di accettazione, di rispetto, di incoraggiamento e di sicurezza di tutti i membri che la compongono.

Sfortunatamente, però, la comunicazione all’interno della maggior parte delle famiglie risulta difficile: o si comunica poco o si comunica male. Basta guardarci intorno per accorgerci che è verissimo…😒

La buona notizia è che si può fare qualcosa per aumentare una comunicazione positiva e attiva in famiglia, in particolar modo con i figli.

5 Strategie di miglioramento della Comunicazione

Ci sono alcune semplici strategie. Qui di seguito te ne elencherò 5, tanto per cominciare:

  1. Parlate anche di cose senza importanza. Significa parlare anche di piccolezze, di cambiamenti minimi, di quello che succede ogni giorno. Così facendo terrete i “canali comunicativi” aperti per quando ci sarà davvero qualcosa di importante e/o urgente di cui parlare. Mio padre, per esempio, ci chiedeva sempre come era andata a scuola la giornata o cosa avevamo imparato. Ora lo faccio anche io con i miei…
  2. Modificate il contesto in cui avviene la comunicazione. Scoprirete che i figli parlano di più quando stanno giocando piuttosto che quando sono in un contesto formale (al tavolo per esempio) perché tendono a mettersi sulla difensiva e non parlano più. Se invece giochiamo con loro o ascoltiamo la musica con loro, diventano più disponibili al dialogo e arrivano addirittura a condividere qualche loro pensiero intimo! Io spesso gioco a carte con mia figlia ed è un modo per aprire un canale comunicativo con lei. Con mio figlio, invece, cerco di comunicare quando siamo in macchina (la play station non riesco proprio ad usarla) oppure quando vado a dargli la buonanotte prima di andare a letto. Se fate il terzo grado ai figli, non vi diranno niente! Ve lo posso assicurare!
  3. Sintonizzatevi sul mondo dei vostri figli. Quando non capite qualcosa dei loro interessi, non giudicate subito, ma cercate di comprendere invece. Informatevi sulla loro musica preferita, sui loro amici, sulle materie che gli piacciono di più a scuola, ecc. E’ anche un’occasione per voi di imparare cose nuove! Cercate di sapere che cosa succede nella loro vita, nel loro cuore e nella loro testa (senza fare il terzo grado però!). Cercate di avere un interesse attivo in ciò che fanno i vostri figli: in questo modo rinsaldate il legame che vi unisce e loro vedranno la vostra disponibilità nei loro confronti.
  4. Discutete anche di politica e di religione. Se lo farete, insegnerete ai vostri figli ad esprimere le loro opinioni senza essere criticati (mi raccomando!). In questo modo favorirete la loro autostima e le loro capacità comunicative, doti che gli serviranno in futuro. Potete prendere spunto da una notizia di attualità e chiedere il loro parere, ad esempio.
  5. Fate qualcosa insieme. I legami famigliari si rafforzano se sono basati su alcune attività comuni. L’obiettivo è di partecipare insieme ad un progetto, con lo stesso spirito: fare l’albero di Natale, piantare dei fiori in giardino, dipingere una stanza, guardare una serie televisiva insieme, ecc.

Questi sono solo degli esempi di strategie per aumentare la comunicazione in famiglia. Ma possono già da soli fare una grande differenza.

Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione e condividila per conoscere quella dei tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *