Hai mai provato i 30 giorni di gratitudine?

Tempo fa, in un gruppo Facebook dedicato al Journaling,  ho partecipato ad una sfida – o Challenge, come dicono ormai tutti – che appunto riguardava la Gratitudine. Ogni giorno, seguendo questo calendario, (vedi Fig.1) ognuno doveva scrivere, su qualsiasi supporto cartaceo, la “cosa” di cui o per cui essere grato.

Ne è venuto fuori un bel quaderno colorato composto da 30 pagine di cartone riciclato su cui ho scritto, con varie tecniche (timbro, pittura, acquarelli, ecc.) tutto quello che la sfida richiedeva. Mi è piaciuto moltissimo e da quel momento lo uso spesso per rendermi conto delle tante cose di cui essere grata.

A volte lo riprendo in mano e lo sfoglio per ricordarmi di quella giornata particolare e della gioia provata quel giorno. E’ come un album dei ricordi felici.

Prima di questa “sfida”, spesso mi ritrovavo a lamentarmi invece che a pensare a quanto sono fortunata. A pensarci bene ho molti motivi per cui essere grata:

ho una casa, ho una macchina, ho cibo nel frigorifero e vestiti nell’armadio, ho una televisione e un cellulare, ho un microonde (vecchio ma ce l’ho), ho libri da leggere, una terrazza con vista sui monti e sul cielo, e tanto altro. Ho davvero tante cose di cui gioire.

Avere ogni giorno qualcosa per cui essere grata mi riporta al presente…e mi fa sentire onorata di essere dove sono e come sono.

Fig. 1 Calendario dei #30giornidigratitudine in versione originale

Ho usato questo Calendario come guida per pubblicare dei post (in italiano però 😉 )  ogni giorno per 30 giorni sulla mia pagina Facebook con l’hashtag #30giornidigratitudine  (vai a vedere se vuoi qui ) ed è stato un ottimo esercizio giornaliero per restare comunque “con-centrata” sul presente e su quello che ha di positivo per me.

Modi per allenare la Gratitudine

Ho scoperto e imparato che ci sono tanti modi per sviluppare un atteggiamento di gratitudine:

  1. Il sasso della Gratitudine
  2. fare gli esercizi allo specchio della Louise Hay
  3. Avere un Barattolo della Gratitudine
  4. Scrivere un Diario della Gratitudine o il Five Minute Journal
  5. Ringraziare
  6. Usare le lettere per esprimere la gratitudine sia a noi stessi che ad altri 
  7. Giornalmente essere grata di almeno una cosa (meglio 3 cose…). 

Riflettere ogni giorno su qualcosa che magari non consideriamo importante ma che invece ci migliora la vita…beh ci cambia la vita! E’ per questo che ho condiviso ogni giorno un post. Ci ho messo tempo ed energia, ho cercato di comunicare ad altri quanto sia importante il sentimento della Gratitudine, sia verso noi stessi che verso gli altri e anche verso il mondo (inteso come la Natura per esempio). E ho allenato la mia Gratitudine!

Spero che anche tu possa trovare ogni giorno qualcosa per cui essere grato! E se lo scrivi, su un diario o sulla tua agenda, è ancora meglio. Se proprio non ti va di scrivere o ti vergogni nel farlo, almeno facci un pensiero…di gratitudine!

P.S. Puoi usare un disegno simile a questo e ogni giorno scrivere una cosa di cui sei grato su uno dei raggi…

Se ti piace quello che scrivo, leggi anche gli altri articoli correlati che trovi qui sotto o quelli del blog , e iscriviti alla Sfida della Gratitudine .

Se non mi conosci:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *