Le posture vincenti

Ci sono dei momenti in cui, senza neanche farci caso, assumiamo una postura particolarmente “chiusa”, ad esempio quando viaggiamo in metropolitana in una carrozza piena di gente, cercando così di occupare meno spazio. Oppure quando siamo in fila al bar per ordinare un caffè e stiamo con le braccia incrociate e i piedi verso l’uscita…

Il nostro corpo e come lo muoviamo dice molto di noi e di come ci sentiamo in quel momento. Non sottovalutiamolo mai! Anzi, usiamo questa caratteristica a nostro vantaggio, quando abbiamo bisogno di sentirci forti o coraggiosi, magari prima di un appuntamento importante.

Come si può fare? Occupando il nostro spazio in un modo particolare.

Esistono dei gesti o posture che ci fanno sentire più forti e coraggiosi (POSTURE VINCENTI) ed altre no, (chiamate POSTURE PERDENTI). Le personalità di successo usano le prime. Prova a farci caso la prossima volta che un motivatore o un politico si presenta in pubblico.

La posa del vincitore

Hai presente Steve Jobs? Durante le sue apparizioni, apriva le braccia verso il cielo, come ad abbracciare tutto il mondo. Questo gesto rivelava una profonda fiducia in se stesso. Occupava uno spazio ben più ampio del suo corpo, apparendo così più forte e potente.

Le posture in cui abbiamo i piedi saldamente ancorati (radicati) al suolo e le braccia al cielo rievocano la posa tipica del Vincitore (POSTURA VINCENTE). Al contrario, quando abbiamo la sensazione di essere deboli, vulnerabili o in colpa, rimpiccioliamo letteralmente. Ci pieghiamo su noi stessi, limitiamo i nostri gesti, abbassiamo la voce e lo sguardo. Con la conseguenza di lanciare al mondo il messaggio: “Sono debole, ho paura, ecc.” (POSTURA PERDENTE).

Come si fa ad assumere una postura vincente?

Quando entri in relazione con gli altri, oppure semplicemente quando vuoi una dose in più di coraggio, occupa il tuo spazio!

Adotta posture vincenti, aperte, erette, salde. Come quella del Vincitore.

Ma non c’è solo quella! Altre due posture vincenti sono quella del Guerriero e quella dell’Eroe, per esempio.

La posizione del Guerriero è molto importante nella pratica yoga e ha molti benefici. Se vuoi saperne di più e vedere anche una immagine, ti lascio il link ad un articolo di approfondimento.

https://www.atma-yoga.it/virabhadrasana-la-posizione-yoga-del-guerriero/

Poi c’è appunto la Posizione dell’Eroe o Eroina. Hai presente Wonder Woman? Ecco, lei ha una postura vincente: gambe larghe e piantate per terra, gomiti aperti e mani sui fianchi, sguardo proiettato in avanti e mento sollevato.

Anche Capitan America, è spesso in posa da Eroe. Lui ha anche uno scudo e altri eroi hanno mantelli, martelli, ecc.

Conclusioni

Adottando una postura da vincenti possiamo sentirci e diventare davvero vincenti
È il risultato degli studi di Amy Cuddy, professoressa e ricercatrice all’Harvard Business School. In un video del 2012, spiega (in inglese, sigh) come si può comunicare forza con un semplice esercizio “posturale” di due minuti. Questo video ha ottenuto oltre 16 milioni di visualizzazioni ed è il secondo più visto del sito che propone discorsi più innovativi nel campo della conoscenza. Ti lascio il link qui di seguito:


https://www.ted.com/talks/amy_cuddy_your_body_language_shapes_who_you_are

Una postura da “vincente”, per esempio alla Wonder Woman, gambe larghe piantate per terra, gomiti larghi e pugni puntati su fianchi, tenuta con convinzione per due minuti, fa alzare il livello di testosterone, collegato al senso di dominio, e abbassare quello del cortisolo, collegato allo stress. 


In sintesi, adottare una postura da vincente aiuta a generare controllo e risposte positive allo stress.
Gli esperimenti lo hanno dimostrato misurando i livelli ormonali contenuti nella saliva di persone che, per due minuti, avevano assunto posizioni da perdenti o da vincenti. E’ una scoperta molto interessante che può essere utile, no?

Esercitati per 2 minuti!

Ti bastano due minuti di allenamento (magari in privato) nella posizione vincente che preferisci, “fingendo” di sentirti forte e sicuro di te, per riequilibrare in positivo i livelli ormonali e affrontare con miglior spirito colloqui di lavoro, discorsi in pubblico e situazioni delicate.

Usa le posture vincenti quando più ne hai bisogno ed evita quelle considerate perdenti. A volte aiuta sentirsi un supereroe! 💪

Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione e la leggerò volentieri!

Seguimi anche su Instagram sul mio profilo @elenaminnaja_psico. Nelle Stories ci puoi trovare sfide e domande interessanti! Oltre a conoscere il mio lato più umano!

Se ti piace quello che scrivo e vuoi ricevere le mie PsicoNews, ISCRIVITI. Mi farà molto piacere continuare a restare in contatto con te.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *